marți, 18 mai 2010

Eros Ramazotti - L'ombra del gigante

4 comentarii:

SOmeONE spunea...

In quest'aria densa
c'è chi ancora pensa
di vedere un po' più in là

Mentre in un istante
l'ombra del gigante
sta oscurando la città

Ogni giorno ne senti parlare
sembra già dappertutto ormai
delle onde del cielo e del mare
è il padrone assoluto lo sai
che in ogni angolo e in ogni parte
sta cambiando la realtà
vedi come diventa importante
rimanercene fuori, rimanere qua

Con le braccia verso il cielo
ed il cuore un po' più su
non ci sono solo io
non ci sei soltanto tu
a farci compagnia se vuoi
c'è ancora gente
quelli vicini come noi
umanamente
lascia che il vento porti
con le sue ali forti
l'ultimo dei sogni che farò
che io farò...

In quest'aria densa
c'è chi ancora cerca
un respiro un po' più in là

E se chiudono tutte le porte
come uscire una voce lo sa
tieni accesa la luce stanotte
se qualcuno si è perso, si ritroverà

Con le braccia verso il cielo
ed il cuore un po' più su
non ci sono solo io
e non ci sei soltanto tu
a farci compagnia se vuoi
c'è ancora gente
quelli vicini come noi
musicalmente
lascia che il vento porti
con le sue ali forti
l'ultimo dei sogni che farò
che io farò...

A farci compagnia se vuoi
c'è ancora gente
quelli vicini come noi
umanamente...

grosso modo spunea...

Daca m-ai vedea cum ma batai de imi sar castile, ai rade copios. In plus, am descoperit ca stiam versurile - nu mai stiu de cand - si mi-a sarit somnul. Cearcanele de maine le pun pe seama ta, ca deocamdata cu Eros fac un duet superb! :))

SOmeONE spunea...

Oana, imi cer iertare, nu observasem comentariul tau. Ce conteaza o pereche de cearcane in comparatie cu placerea unei melodii potrivite, la timpul potrivit?...
:))

grosso modo spunea...

Da, iti dau dreptate! In cazul asta, nu iti mai pomenesc de raguseala de la "Funiculi' Funicula'"... :))

Trimiteți un comentariu

I now that's a cool one. Basically, it's the reason because i posted it. :P